Accertamento e contenzioso

Solo l'obbligo di denuncia fa raddoppiare i termini

di Gianluca Boccalatte

I termini di accertamento non possono essere legittimamente raddoppiati solo perché è stata inoltrata una notizia di reato: è necessario, invece, che sia configurabile l'obbligo di denuncia penale. È quanto emerge dalla sentenza 3730/45/14 della Ctr Lombardia (presidente Vitiello, relatore Grigillo) Al termine di un controllo fiscale, una Srl a ristretta base societaria si è vista contestare l'inesistenza – e quindi l'illegittimo utilizzo – di un credito Ires, in quanto derivante da una scissione considerata elusiva dai verificatori. All'accertamento ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?