Accertamento e contenzioso

In caso di morte la notifica «cerca» gli eredi

di Francesco Falcone

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Nel caso di morte, l'atto impositivo intestato al dante causa può essere notificato validamente nell'ultimo domicilio di quest'ultimo solamente indirizzando la notifica agli eredi collettivamente ed impersonalmente e purchè questi non abbiano, almeno trenta giorni prima, comunicato all'ufficio delle imposte del domicilio fiscale del defunto le proprie generalità e il domicilio fiscale.A ribadire questo principio è stata la Cassazione con la sentenza 18729 depositata il 5 settembre 2014 .Un contribuente, nella qualità di erede del padre ha impugnato un ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?