Accertamento e contenzioso

I beni posseduti e la capacità di spesa costringono il contribuente a difendersi

di Michela Grisini

In materia di accertamento sintetico, la disponibilità di alcuni beni o la manifestazione di una certa capacità di spesa fanno sorgere in favore del Fisco una presunzione di esistenza di un maggiore reddito, con conseguente spostamento del carico probatorio sul contribuente. È quanto precisato dalla sezione tributaria della Corte di cassazione con sentenza 5 settembre 2014 n. 18735. I fatti di causa. La vicenda giudiziaria muove dalla presentazione di tre distinte impugnazioni di avvisi di accertamento Irpef, Ilor, Cssn ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?