Accertamento e contenzioso

La perdita anche incolpevole delle scritture contabili non vale per contestare i rilievi del Fisco sulle movimentazioni bancarie

di Rosanna Acierno

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La perdita delle scritture contabili, anche se non addebitabile a comportamenti colpevoli del contribuente, non rappresenta una giustificazione valida da opporre al Fisco in caso di contestazione di movimentazioni bancarie. Anche in caso di smarrimento incolpevole dei documenti idonei a vincere la presunzione relativa riconosciuta al Fisco, infatti, al soggetto accertato spetta comunque dimostrare che gli elementi desunti dalle movimentazioni bancarie non siano riferibili ad operazioni imponibili. Sono queste le principali conclusioni cui è giunta la Sesta Sezione ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?