Accertamento e contenzioso

Niente motivazione per l’avviso rettificativo che riduce la pretesa

di Antonio Iorio

Un avviso di accertamento rettificativo del precedente deve esser emesso a pena di nullità sula base di nuovi elementi sopraggiunti solo se il nuovo provvedimento aumenta la precedente pretesa impositiva, al contrario, se la riduce, non occorre alcuna specifica motivazione. A dare questa interpretazione è la sentenza 22019/2014 della Cassazione . La pronuncia chiarisce, innanzitutto, che l'ufficio non ha particolari limiti nell'annullamento di un atto impositivo in autotutela anche parziale e nell'emissione di uno nuovo. Tale potere ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?