Accertamento e contenzioso

Frode fiscali, per la Ctp di Milano l’onere della prova ricade sul contribuente

di Davide Settembre

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il Fisco può provare l'esistenza di una frode fiscale anche mediante presunzioni/elementi indiziari con conseguente inversione dell'onere della prova a carico del contribuente. E' quanto stabilito dai giudici della Commissione Tributaria Provinciale di Milano con la sentenza n. 7171/42/14 depositata il 31 luglio scorso . Il caso. Nel caso esaminato una società aveva impugnato un atto di accertamento col quale era stata contestata l'inesistenza soggettiva di operazioni imponibili, con indebita detrazione dell'IVA. In sintesi, nell'operazione contestata dall'Ufficio, la società ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?