Accertamento e contenzioso

Prova al fisco per l’avviso sprint

di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

Il fisco deve dimostrare che il mancato rispetto del termine dilatorio dei 60 giorni non sia dipeso da inerzia o negligenza. In assenza di tali motivazioni l'atto emesso è illegittimo. La sentenza 24316/2014 della Cassazione depositata ieri conferma l'orientamento sull'obbligo di rispettare le prescrizioni dell'articolo 12 dello Statuto del contribuente. Il contenzioso scaturisce da un avviso di accertamento in seguito a un pvc (processo verbale di constatazione) della Gdf in violazione dell'articolo 12, comma 7, della legge 212/2000. La ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?