Accertamento e contenzioso

Ricorso ammissibile anche se manca una firma

di Laura Ambrosi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

È ammissibile il ricorso privo di firma notificato all'ufficio, a condizione che l'atto depositato in commissione rechi la sottoscrizione dell'autore. Ad affermarlo è la Corte di Cassazione con la sentenza 24461 depositata ieri . Il caso Una società ha impugnato dinanzi alla commissione tributaria provinciale un avviso di accertamento. Erroneamente, però, solo il ricorso depositato nella segreteria della Commissione tributaria era firmato in originale, mentre quello notificato all'ufficio era privo di sottoscrizione. L'articolo 18 del Dlgs ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?