Reddito d'impresa

Le contromosse per le sedi estere

di Pierpaolo Ceroli e Pasquale Formica

La prova dell’esterovestizione spetta in via generale sempre all’amministrazione finanziaria, chiamata a dimostrare (articolo 73 , comma 3, del Tuir) che la società verificata sia effettivamente residente in Italia, nonostante la formale istituzione all’estero. Un onere della prova che richiede evidenze chiare, precise e concordanti sulla sede effettiva dell’amministrazione e sul luogo di svolgimento dell’attività societaria, da fornire sulla base di un’analisi dettagliata delle concrete modalità di formazione della volontà aziendale, considerando non solo elementi formali, ma anche ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?