Dichiarazioni e adempimenti

Marca da bollo, la data del contrassegno non deve essere successiva a quella dell'atto

di Claudio Carbone

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il nuovo look dato alla marca da bollo offre l'occasione per riprendere alcuni aspetti relativi al suo corretto utilizzo che ancora oggi sono sottovalutati. Ad esempio, la data del contrassegno non deve essere successiva a quella dell'atto sul quale va apposta; quindi, per un contratto di locazione sarà da evitare di sottoscriverlo prima e poi recarsi, entro 30 giorni, presso l'agenzia delle Entrate per eseguirne la registrazione, acquistandolo nel contempo; avrebbe, infatti, data posteriore alla sottoscrizione ed il comportamento ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?