Accertamento e contenzioso

Arginare il rischio del raddoppio dei termini di accertamento

di Antonio Tomassini

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La storica firma dell'accordo Italia-Svizzera finalmente consente di far partire l'operazione disclosure con maggiore certezza su termini e sanzioni, ma resta aperto, invero non solo per la Svizzera ma in termini generali, il rischio potenziale del raddoppio dei termini di accertamento in connessione di violazioni penali. In tutti i casi in cui sia in astratto operante tale raddoppio, nemmeno la firma dell'accordo può aiutare. Si tratta di un rischio a termine, posto che il decreto delegato cosiddetto “certezza del ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?