Accertamento e contenzioso

I prelievi non provano i compensi

di Giorgio Gavelli

Ora anche la Cassazione ne è convinta: in sede di accertamento del reddito professionale fondato sulle movimentazioni bancarie, i prelevamenti non giustificati non possono essere automaticamente assunti come elementi presuntivi di costi produttivi di compensi non dichiarati, come, invece, può accadere per i ricavi derivati dall’attività d’impresa. C’è voluta la sentenza n. 228/2014 della Corte costituzionale – che ha affermato l’illegittimità di una parte dell’articolo 32, comma 1, n. 2 Dpr n. 600/73 introdotta dalla legge n. 311/2004 ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?