Accertamento e contenzioso

Raddoppio dei termini: controlli «lunghi» in caso di denuncia tempestiva

di Antonio Iorio e Sara Mecca

Per i nuovi atti (notificati dopo l’entrata in vigore) il contribuente dovrà riscontrare innanzitutto la data di invio della notizia di reato in Procura. Infatti, la nuova norma prevede che il raddoppio operi solo se l’Agenzia ha presentato la denuncia entro la scadenza ordinaria dei termini di decadenza, cioè entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, ovvero quinto in caso di omessa presentazione. Per fare un esempio, dunque, per il periodo ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?