Accertamento e contenzioso

Pochi margini finora dalla Cassazione

di Rosanna Acierno

Sulle rettifiche da parte dell’amministrazione finanziaria per venditore e acquirente, inizialmente, con alcune pronunce, la Cassazione aveva stabilito che il valore del bene venduto dichiarato dall’acquirente ai fini dell’imposta di registro non rappresenta elemento sufficiente per giustificare un accertamento induttivo della maggiore plusvalenza realizzata dal venditore (corte di Cassazione, sentenze nn. 10049/2000 e 16700/2005 ). Negli ultimi anni, invece, per consolidato orientamento, la stessa corte Suprema ritiene ormai che, in tema di accertamento del reddito d’impresa, il valore ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?