Accertamento e contenzioso

Sulla disclosure il «peso» dell’Iva

di Primo Ceppellini e Roberto Lugano

Nei vari calcoli di costo e nelle analisi di convenienza della voluntary disclosure si tende a considerare soprattutto le imposte sui redditi. È però ovvio che quando la regolarizzazione riguarda operazioni poste in essere da soggetti con partita Iva anche questo tributo deve essere considerato: in particolare, nella sezione V, colonna 4, del modello deve essere indicato, anno per anno, il maggiore imponibile ai fini dell’imposta sul valore aggiunto. Non è però automatico che sui maggiori imponibili sia dovuta ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?