Accertamento e contenzioso

Il raddoppio dei termini ovvero la reiterazione (ancorché circoscritta) di un macroscopico errore

di Dario Deotto

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Chiunque si approcci agli studi di diritto (non solo tributario) sa che i termini di decadenza sono previsti per soddisfare un interesse ordinamentale superiore a quello delle parti in causa. L’interesse, cioè, che determinati atti ed effetti giuridici si collochino in un tempo preciso, con la conseguenza che il decorso dei termini in questione estingue il diritto non esercitato in tali termini. E questo vale anche per i termini decadenziali (non di prescrizione, per favore) degli atti impositivi dell’amministrazione ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?