Accertamento e contenzioso

La crisi non evita il dolo nell’omesso versamento Iva

di Sara Mecca

La crisi d’impresa non è idonea ad escludere il dolo del reato di omesso versamento Iva, a meno che non si dimostri che l’imprenditore ha tentato di farvi fronte anche con il proprio patrimonio personale. Il contribuente, infatti, ha l’obbligo, nel momento in cui riscuote l’imposta dal cliente, di tenerla accantonata per l’Erario, organizzando le risorse disponibili in modo da poter adempiere all’obbligazione tributaria. A confermare questo rigoroso principio è la sentenza 25317/2015 della Cassazione depositata ieri. ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?