Accertamento e contenzioso

Appropriazioni indebite, gli «atti» fanno fede

di Alessandro Galimberti

L’interversione del possesso nel reato di appropriazione indebita (cioè il momento in cui chi detiene il denaro altrui decide di utilizzarlo per altre finalità) deve essere ricavata da comportamenti o avvenimenti non equivoci. Con questa motivazione la Quinta penale della Cassazione (sentenza 38075/15, depositata ieri) ha annullato con rinvio la condanna a due promotori finanziari brianzoli che, distraendo parte dei 5 milioni di euro raccolti presso i propri clienti poi negoziati (in parte abusivamente), avevano ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?