Accertamento e contenzioso

Dimezzata la «penalità» per l’omessa registrazione

di Luca De Stefani

Con la revisione fiscale, le sanzioni per l’omessa registrazione degli atti e dei fatti, rilevanti ai fini dell’applicazione dell’imposta di registro, saranno dimezzate, se la registrazione verrà effettuata con un ritardo non superiore a 30 giorni. Saranno ridotte anche le sanzioni in caso di occultamento, anche parziale, del corrispettivo convenuto. Attualmente, è punito con la sanzione amministrativa dal 120 al 240% dell’imposta dovuta chi omette la richiesta di registrazione degli atti e dei fatti rilevanti ai fini dell’applicazione dell'imposta ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?