Accertamento e contenzioso

Così la condanna alle spese della parte soccombente

di Nicola Forte

LA DOMANDA Un libero professionista è chiamato in causa per la sua attività; perde la causa contro parte privata ed è condannato a pagare all’avvocato della parte vincente le varie spese e onorari di giudizio. L’avvocato della controparte vincente emette fattura con Iva, spese e ritenuta di acconto al suo cliente (cliente privato) chiedendo al libero professionista il pagamento della parcella. Il libero professionista che riceve fattura intestata all’altra parte vincente provvede a pagarla operando la ritenuta di acconto. Si chiede se tutto questo è corretto e se il libero professionista può dedurre i costi del compenso specificato in fattura e l’Iva evidenziata (la fattura, si precisa, è intestata all'altra parte).

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?