Accertamento e contenzioso

L’ingiusto profitto raggiunto con raggiri a danno dallo Stato realizza il reato di truffa

di Luca Benigni e Ferruccio Bogetti

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L’ingiusto profitto procurato alla società amministrata per l’ottenimento di un’erogazione pubblica in conto impianti integra il reato di truffa in capo all’amministratore se induce in errore lo Stato con artifici e raggiri. Laddove venga simulato un aumento di capitale richiesto quale condizione per avviare l’iter di finanziamento, intanto non rileva che l’impianto finanziato venga poi effettivamente realizzato. Poi il reato proprio per l’induzione in errore non può neanche essere riqualificato come indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?