Accertamento e contenzioso

Il giudice penale determina la soglia dell’imposta evasa

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L’individuazione del superamento della soglia di imposta evasa prevista per l’integrazione del reato di dichiarazione infedele spetta al Giudice penale. Intanto nella quantificazione dell’imposta evasa il Giudice penale può contraddire le conclusioni del Giudice tributario, ma per discostarsi dall’accertamento operato dall’Amministrazione finanziaria deve basarsi su concreti elementi di fatto. Poi l’eventuale difforme convincimento maturato deve essere motivato se influisce in misura decisiva sulla determinazione della soglia di punibilità del reato ipotizzato facendo venir meno la rilevanza penale del fatto. ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?