Accertamento e contenzioso

Accomandante «gestore», serve la ratifica della società

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Ilsocio accomandanteche si intromette nella gestione non necessariamente diventa amministratore della Sas. Intanto l’ingerenza dell’accomandante nella gestione lo assimila a un falsus procurator, il cui operato necessita sempre della ratifica della società. Nella Sas poi, neppure la sopravvenuta mancanza di tutti i soci accomandatari fa sorgere in capo all’accomandante rimasto unico socio superstite la qualità di legale rappresentante della società. Infine colui che conclude un contratto con l’accomandante non può invocare l’apparenza in quanto deve sempre verificare i poteri ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?