Accertamento e contenzioso

Il controllo antielusivo deve rispettare i 60 giorni

di Laura Ambrosi

È illegittimo l’accertamento antielusivo emesso in violazione del termine dilatorio di 60 giorni e, a tal fine, è irrilevante l’esistenza o meno di un pregiudizio subito dal contribuente da tale irregolarità. Ad affermarlo è la Corte di cassazione con la sentenza 23050 depositata ieri. L’agenzia delle Entrate notificava a una società un accertamento disconoscendo alcune operazioni considerate elusive ai sensi dell’articolo 37 bis del Dpr 600/73. Il provvedimento veniva impugnato sollevando, tra i diversi motivi, la sua ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?