Accertamento e contenzioso

Crisi di impresa e accertamento induttivo

di Salvatore Servidio

Il giudice di merito, nel confermare l’accertamento induttivo del volume d’affari dell’azienda fallita, non può non considerare i fattori di crisi settoriale e le difficoltà aziendali, cioè gli elementi obiettivamente idonei a dar conto dell’esistenza di una situazione non normale dell’attività svolta. L’Ufficio, in questi casi, non può fondare l’atto impositivo sulle incongruenze riscontrate fa costi e ricavi, e in ipotesi di contenziosi complicati il giudice tributario può avvalersi dei consulenti tecnici (Ctu). Ciò è quanto emerge dal ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?