Accertamento e contenzioso

Niente imposta di registro per le operazioni esenti Iva

di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

Le operazioni esenti Iva, e quindi solo astrattamente soggette al tributo, non scontano l’imposta di registro in virtù del principio di alternatività tra le due imposte. Ad affermare questo interessante principio è la Corte di cassazione con lasentenza 24268/2015 depositata ieri. L’agenzia delle Entrate ha notificato a una società un avviso di liquidazione, contestando l’omessa registrazione di un contratto di finanziamento infruttifero ricevuto da una controllante, e pretendendo l’imposta proporzionale di registro al 3%, il bollo, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?