Accertamento e contenzioso

Lo studio di settore errato va segnalato subito

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Nel ricorso introduttivo il contribuente deve sempre contestare i presupposti di fatto e di diritto della pretesa tributaria senza che possa farlo successivamente. Pertanto il giudice dichiara inammissibile la censura introdotta per la prima volta in udienza e riguardante l’applicazione di uno studio di settore sbagliato. Resta salva la presentazione tempestiva di motivi aggiunti contro i documenti sconosciuti al contribuente e prodotti dall’Amministrazione per la prima volta in sede di giudizio. Infine l’accertamento da studio di settore può ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?