Accertamento e contenzioso

L’accertamento non va emesso prima di 60 giorni

di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

L’avviso di accertamento “emesso” prima dei 60 giorni è illegittimo anche se è stato notificato oltre tale termine. Ai fini del rispetto del diritto di contraddittorio vale la data di emissione dell’atto e non della sua consegna al contribuente. Ad affermare questo principio è la Corte di cassazione con l’ordinanza numero 5361 depositata ieri. Un contribuente aveva impugnato un avviso di accertamento conseguente a una verifica fiscale, lamentando, tra i diversi motivi, che era stato emesso prima del ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?