Imposte indirette

La controllata detrae l’Iva solo per le spese di pubblicità inerenti

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L'inerenza ai fini fiscali di un servizio utilizzato rileva solo se vi è un nesso funzionale diretto ed immediato con l'attività d'impresa. Vi è inerenza delle spese di pubblicità quando sia valutabile l'utilità conseguita dalla pubblicità effettuata mentre l'inerenza dei costi di sponsorizzazione sussiste quando vi sia stato un incremento dell'attività commerciale dovuto allo sfruttamento del segno distintivo. In ogni caso la detraibilità dell'Iva è legittima quando i costi sostenuti per acquistare il servizio diventano poi elementi costitutivi ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?