Accertamento e contenzioso

Riciclaggio se si prova il delitto presupposto

di Antonio Iorio

Per i capitali illecitamente detenuti all’estero sussiste il reato di riciclaggio solo se l’accusa prova l’esistenza del delitto presupposto, non potendosi solo presumere l’illecito tributario. È questo uno dei principi dellasentenza 13901 depositata ieri dalla Cassazione , Seconda penale. La pronuncia è di particolare attualità sia per i Panama papers, sia perché è ormai vigente il delitto di autoriciclaggio che non richiede l’estraneità del “riciclatore” rispetto al reato presupposto. Una persona era imputata (anche) del reato di riciclaggio ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?