Accertamento e contenzioso

Gli effetti indesiderati del reverse charge nella Ue

di Benedetto Santacroce

L’applicazione del reverse charge per combattere le frodi Iva non è la “soluzione” e anzi, se applicata in modo generalizzato, potrebbe addirittura creare le condizioni per un allargamento del fenomeno. In questo contesto, la richiesta fatta alla Ue da alcuni Stati membri di essere autorizzati ad applicare temporaneamente un meccanismo “generalizzato” di reverse charge su tutte le transazioni interne, oltre a derogare ai principi generali della direttiva Iva (2006/112/Ce), è rischiosa per il corretto funzionamento del mercato unionale e ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?