Accertamento e contenzioso

Diniego all’interpello disapplicativo: ricorso possibile

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

La società di comodo può ricorrere contro il diniego formato dall’amministrazione una volta presentata l’istanza di interpello. Il diniego è un atto impugnabile perché, ancorché interlocutorio, manifesta già la pretesa tributaria e dunque la controversia può essere decisa nel merito al fine di evitare l’emissione dell’accertamento e il successivo contenzioso. L’interpello disapplicativo non può essere inoltre rigettato solo per una presunta carenza documentale in quanto l’amministrazione, se la documentazione è incompleta, può invitare il contribuente ad ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?