Accertamento e contenzioso

Prove presuntive tributarie, valutazione “libera” al solo giudice di merito

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il giudice di merito tributario può formare liberamente il proprio convincimento in base agli elementi probatori a sua disposizione mentre il giudice di legittimità non ha facoltà di trasformare tale decisione in una questione giuridica. Da una parte il giudice di merito è libero di attingere il proprio convincimento dagli elementi probatori a sua disposizione che ritenga più attendibili ben potendo valorizzare gli elementi di fatto per contrastare le presunzioni su cui l’Amministrazione fonda la pretesa. Dall’altra al giudice ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?