Accertamento e contenzioso

Stop all’avviso sprint anche se il contribuente poteva difendersi

di Antonio Iorio

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La mancata osservanza del termine dei 60 giorni per l’emissione dell’avviso di accertamento dopo la redazione del pvc comporta la nullità dell’atto impositivo anche se il contribuente sia stato messo nelle condizioni di difendersi e quindi in concreto non avrebbe ricevuto alcun danno da tale inosservanza. A confermarlo è la sentenza 9865/2016 della Cassazione . A una Srl sono state contestate durante una verifica fiscale violazioni fiscali. Dopo la redazione del pvc è stato emesso il successivo atto ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?