Accertamento e contenzioso

Fatture fittizie, da sole le dichiarazioni del soggetto emittente non provano il loro utilizzo

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Le dichiarazioni rese dal soggetto terzo che ha emesso fatture fittizie non sono sufficienti per fondare la pretesa riguardante le maggiori imposte evase dal presunto utilizzatore. Intanto rappresentano un mero indizio e devono essere sempre corroborate da ulteriori elementi di prova. Poi le risultanze contabili e bancarie comprovanti l'incasso del soggetto terzo emittente possono essere dal giudice valutate in termini probatori a favore del presunto utilizzatore. Così la Cassazione, sesta sezione civile, n. 13366-16 depositata martedì scorso. La ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Abbonati a Digital Fisco per avere gli approfondimenti del Quotidiano del Fisco e il Quotidiano del Sole 24 Ore in versione digitale.

Approfitta della promozione, 3 mesi di prova a € 44,90

Abbonati

Sei già in possesso di username e password?