Accertamento e contenzioso

Dichiarazione tardiva per mettersi in regola con sanzioni ridotte

di Tonino Morina

«Gentile contribuente, Ti scrivo perché, probabilmente, hai dimenticato di dichiarare alcuni redditi o hai commesso qualche errore». Iniziano così le lettere del Fisco che invitano i contribuenti al ravvedimento, per evitare l’emissione di accertamenti, con conseguenti inutili contenziosi. Il rapporto epistolare Fisco – contribuenti sta diventando sempre più intenso, visto che nei prossimi mesi arriveranno circa 200mila lettere ai contribuenti che si sono “dimenticati” di dichiarare alcuni redditi del 2015 e che non risultano nelle dichiarazioni presentate, modello ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?