Accertamento e contenzioso

Ricorsi in appello con censure a elementi di fatto

di Ferruccio BogettGianni Rota

Le fatture oggettivamente inesistenti, ricuperate dall’amministrazione finanziaria quale costo indeducibile ma dal giudice di merito considerate veritiere dopo aver compiuto un accertamento di fatto, possono essere censurate in sede d’appello solo prospettando l’omessa considerazione di elementi fattuali idonei a determinare un risultato diverso da quello espresso dai giudici di merito, o formulando una censura di violazione di legge. Questo principo vale anche per il ricorso per cassazione proposto, a maggior ragione se nella violazione di legge richiamata si ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?