Accertamento e contenzioso

FOCUS ESTATE/In primo e in secondo grado conciliazione sempre ammessa

di Luigi Lovecchio

Anche la conciliazione giudiziale è stata promossa dalla riforma del contenzioso, eliminando molte preclusioni. In particolare, sono conciliabili anche le liti soggette a reclamo, non definite in tale fase. Inoltre, è ammessa la conciliazione in secondo grado, anche se è fallito un tentativo in primo grado. Per effetto della riforma, dunque, l’unica causa ostativa alla conciliazione è la pendenza del giudizio davanti alla Cassazione. Le procedure sono due: una fuori udienza e l’altra in udienza. In base ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?