Imposte indirette

L’incognita dei rimborsi Iva in presenza di un Pvc

di Giorgio Confente

LA DOMANDA Nei confronti di una Spa, nel 2015, viene emesso un processo verbale di constatazione per il 2012, con rilievi ai fini Ires, Iva e Irap. Nel 2015, la società aveva presentato domanda di rimborso Iva. Non essendo ancora stato emesso alcun atto definitivo alla società, potrebbe essere sospeso il rimborso Iva, anno 2015, in forza di quanto previsto dal Dlgs 158/2015, oppure il rimborso non può essere sospeso in considerazione del fatto che il Pvc è un atto al quale non può essere attribuita una funzione di accertamento e quindi non impugnabile? Da ultimo, qualora l’avviso di accertamento venisse emesso nel 2016, l’amministrazione finanziaria potrebbe sospendere il rimborso chiesto nel 2015?
G.E. - CIVITANOVA MARCHE

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?