Accertamento e contenzioso

Per le false fatture basta l’emissione

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Per incriminare il soggetto emittente le fatture per operazioni oggettivamente inesistenti l’accusa non deve dimostrare anche la consapevolezza del meccanismo fraudolento finalizzato a permettere l’altrui evasione, sempreché sia certa l’oggettiva inesistenza della prestazione. Intanto perché la condotta incriminata è sempre riferibile alla falsità ideologica e non a quella materiale della fattura; poi basta la sola fattura per consentire al cliente di vantare un credito Iva per l’ammontare indicato. Pertanto anche in caso di indicazione dell’imposta in misura superiore a ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?