Accertamento e contenzioso

Bancarotta fraudolenta documentale, no alla sentenza «copia e incolla»

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La sentenza di condanna dell’imputato per il reato di bancarotta fraudolenta documentale deve sempre essere adeguatamente motivata. Se dispone l’effettuazione di una consulenza tecnico-contabile, infatti, il giudice non può condannare l’imputato limitandosi ad operare il “copia e incolla” della perizia senza introdurre la propria autonoma valutazione del contenuto. E se anche intende aderire alle osservazioni del perito che ha incaricato, poi, il giudice non può esimersi dal confutare adeguatamente la tesi contraria sostenuta dai consulenti di parte dell’imputato. Così ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?