Accertamento e contenzioso

Utili black list alla prova dell’interpello facoltativo

di Alberto Brazzalotto e Filippo Maisto

La tassazione integrale degli utili distribuiti da società residenti in Stati a regime fiscale privilegiato può essere evitata fornendo la prova della cosiddetta “seconda esimente” di cui all’articolo 167, comma 5, lettera b) del Tuir. Sino al 2014 la predetta esimente poteva essere invocata mediante la presentazione di specifica istanza di interpello, mentre a partire dal 2015 il decreto Internazionalizzazione , modificando l’articolo 47, comma 4 del Tuir, ha reso facoltativa l’istanza, introducendo al contempo l’obbligo di indicare in ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?