Accertamento e contenzioso

Dichiarazioni infedeli, calcolo sanzioni solo sul credito usato impropriamente

di Dario Deotto

Una delle problematiche che stanno emergendo dai quesiti posti per Telefisco è quella – anche nell’ottica del ravvedimento operoso – della sanzione per infedele dichiarazione, qualora quest’ultima abbia “chiuso” a credito. Per effetto delle modifiche apportate dal Dlgs 158/2015, la sanzione per infedele dichiarazione risulta (ordinariamente) dal 90 al 180% dell’imposta dovuta o della «differenza del credito utilizzato». In precedenza la norma prevedeva, invece, che la penalità venisse determinata sulla «differenza del credito». Si tratta, indubbiamente, di ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?