Accertamento e contenzioso

Stop all’avviso se non considera che la fatturazione dei compensi è successiva alla stipula degli atti

di Ferruccio Bogetti e Filippo Cannizzaro

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Le indagini finanziarie devono tener presente che la fatturazione dei compensi professionali avviene solo successivamente rispetto alla data di stipula degli atti. Dal punto di vista qualitativo, perché le fatture riportano il numero di repertorio dell’atto e quindi risulta agevole riconciliare i movimenti bancari se le fatture riportano una data successiva a quella del versamento. Dal punto di vista quantitativo, l’amministrazione non può recuperare a tassazione il totale dei versamenti, ma solo l’eventuale differenza tra ammontare versato e quello ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?