Accertamento e contenzioso

Firma «digitale» a rischio nullità

di Antonio Iorio

Con l'introduzione della Pec i contribuenti non riceveranno più avvisi di accertamento cartacei, bensì documenti informatici. La specificità del rapporto tra Fisco e contribuente impone però il rispetto anche di regole formali ai fini della validità dell'atto. Assume così particolare rilievo la sottoscrizione, che secondo l'articolo 42 del Dpr 600/73, è necessaria a pena di nullità. Attualmente, la norma (articolo 15, comma 7, Dl 78/2009) consente di sostituire la firma autografa con l'indicazione a stampa del nominativo del ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?