Accertamento e contenzioso

Indagini finanziarie, il reddito congruo non sposta la prova sul Fisco

di Emilio de Santis

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La contabilità formalmente regolare, nonché la congruità del reddito imponibile risultante dagli studi di settore, non basta a spostare sull’amministrazione finanziaria l’onere della prova nel caso di maggiori redditi accertati sulla base di movimentazioni bancarie. Incombe, invece, sul contribuente dimostrare l’irrilevanza e la neutralità fiscale di ogni singola movimentazione. Lo afferma la sentenza 6947/2017 della Cassazione , nell’accogliere il ricorso delle Entrate contro la sentenza di secondo grado. Quest’ultima, diversamente dai giudici della Ctp, aveva accolto l’appello proposto ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?