Accertamento e contenzioso

La motivazione della pretesa tributaria non si integra in giudizio

di Roberto Bianchi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La motivazione di una pretesa tributaria deve esistere sin dalla sua origine ed essere obbligatoriamente inserita all’interno dell’avviso di accertamento notificato al contribuente. Gli argomenti dell’atto impositivo circoscrivono, nel fatto e in diritto, le motivazioni costituenti la richiesta dell’amministrazione finanziaria. Da ciò consegue il divieto assoluto di una loro integrazione o sostituzione nel corso del giudizio. È quanto emerge dall’ordinanza 3414/2017 della Cassazione . La vicenda trae origine dall’impugnazione di un avviso di accertamento in materia di Tarsu, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?