Accertamento e contenzioso

Cinque anni per la prescrizione dei debiti tributari non impugnati

di Vincenzo D’Avanzo e Claudio Della Vecchia

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

In cinque anziché in dieci anni si prescrivono i debiti tributari. Intanto il termine prescrizionale da quinquennale diventa decennale solo in presenza di un «titolo giudiziale definitivo», come una sentenza o un decreto ingiuntivo. Poi l’avviso di accertamento, il ruolo recato dalla cartella di pagamento e anche l’avviso di addebito dell’Inps sono «atti amministrativi di autoformazione», che se non opposti dal contribuente-debitore non possono acquistare efficacia di giudicato. Così la Ctr Lazio, sentenza n. 1050-12-2017 (presidente e relatore Musilli). ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?