Accertamento e contenzioso

L’inopponibilità al Fisco non rende invalido l’atto

di Dario Deotto

Le condotte che rientrano nell’abuso del diritto risultano inopponibili all’amministrazione finanziaria, e possono avere delle conseguenze anche sul piano della dichiarazione tributaria. Con la norma sull’abuso del diritto è stato stabilito che le operazioni “abusive” non sono opponibili all’agenzia delle Entrate che, di conseguenza, ne disconosce i vantaggi conseguiti dal contribuente, determinando i tributi sulla base delle norme e dei principi elusi. In sostanza, ciò significa che l’individuazione della condotta elusiva non rende invalidi i negozi posti ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?