Accertamento e contenzioso

Redditometro, il preliminare di acquisto di immobile non è sufficiente

di Laura Ambrosi

Il contratto preliminare di acquisto di immobile non è di per sé sufficiente per dimostrare l’incremento patrimoniale valido ai fini di un accertamento: occorre, infatti, la concreta erogazione del corrispettivo concordato affinchè sia dimostrata una capacità economica divergente con i redditi dichiarati. A fornire questo chiarimento è la Cassazione con l’ordinanza 23348/2017 depositata ieri. L’agenzia delle Entrate aveva accertato con gli indici del vecchio redditometro un contribuente. In particolare, era stato considerato un incremento patrimoniale riferito ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?